14. LET’S GET TO THE NITTY GRITTY

1 febbraio 2019
ore 20.00
via Rubens, 7 Milano

LET’S GET TO THE NITTY GRITTY
omaggio a Horace Silver

Nato da padre capoverdiano e da madre irlandese, Horace Silver è stato un pianista e compositore statunitense. Inizialmente nato come sassofonista, si dedica poi al pianoforte, sviluppando uno stile che l’ha reso estremamente riconoscibile nella storia del jazz. Il suo stile è infatti ricco di elementi funky, gospel, afroamericani, che lo rendono particolarmente giocoso. Col tempo la sua musica si è colorata maggiormente di influenze soul. Celebri le composizioni Song For My Father, Nica’s Dream, The Preacher, Peace.


Milena Paris , Voce

Si avvicina alla musica a 13 anni, iniziando lo studio della chitarra e del canto moderno. Perfeziona privatamente lo studio del canto con il soprano Maria Beatrice Sinigaglia e successivamente continua gli studi in Canto Jazz presso il Conservatorio G. Verdi di Milano con la vocal coach Danila Satragno. Privatamente studia con Diana Torto e Serena Ferrara. Dopo una serie di esperienze giovanili come cantante in alcune band, dal 2013 al 2015 collabora con il chitarrista Fabrizio Frigeni (883, Laura Pausini, Renato Zero e altri) sia nelle attività musicali live (tra queste, le apparizioni televisive a SeiLaTv e la partecipazione alla Festa delle Delegazioni Straniere per la chiusura di Expo Milano il 1 Novembre 2015) che in una serie di incontri didattici rivolti alle scuole della Lombardia. Nel 2016 si esibisce in alcuni degli hotel più prestigiosi della Svizzera quali Hotel Atlantis by Giardino ***** (Zurigo), Hotel Giardino Mountain **** (St. Moritz), Hotel Lenkerhof ***** (Lenk im Simmental), Hotel La Val **** (Brigels). Musicalmente si lascia influenzare da tutta la black music nella sua accezione più ampia. Nel 2017, con la Verdi Jazz Orchestra diretta da Pino Jodice, partecipa al concerto “Cartoons in Jazz” come voce solista e corista. Collabora con altri cantanti e dj alla produzione di brani come vocalist e corista, insegna canto moderno presso la Scuola di Musica San Luigi di Garbagnate Milanese (MI) e la scuola RedMusic SoundLab di Calusco d’Adda (BG).

Andrea Candeloro, pianoforte

Classe 1995, dopo gli studi classici presso il liceo socio psico pedagogico ad indirizzo musicale Paolina Secco Suardo di Bergamo, si avvicina al pianoforte Jazz all’età di diciassette anni sotto la guida del Maestro Carlo Magni. Nel 2014 viene ammesso ai Civici Corsi di Jazz di Milano fondati da Franco Cerri, Enrico Intra e Maurizio Franco, dove studierà per tre anni seguendo i corsi di Franco D’Andrea, Franco Cerri, Marco Vaggi, Paolo Tomelleri, Lucio Terzano, Paolo Peruffo, Luca Missiti e Gabriele Comeglio. Partecipa inoltre ad una masterclass tenuta da Barry Harris a Roma nel 2015 e ai seminari di Nuoro Jazz nelle estati del 2016 e 2017. All’età di diciannove anni decide di intraprendere lo studio dell’organo Hammond, partecipando in seguito a diversi incontri tenuti da Alberto Gurrisi ed Alberto Marsico. Attualmente sta completando il suo percorso formativo frequentando l’ultimo anno del biennio in pianoforte jazz presso il Conservatorio G. Verdi di Milano, seguendo i corsi di Antonio Zambrini, Attilio Zanchi, Alberto Mandarini, Pino Jodice e Riccardo Luppi.

per info e biglietti, scrivere a:
info@resital.it